Asino Chi NON Legge – Stefano Benni

“Nella mia lunga carriera di bambino, di scrittore, di visitatore di scuole, di insegnante, moltoraramente ho incontrato bambini che non avessero voglia di leggere, scrivere, inventare. Per far passare la voglia di leggere a un bambino ci vuole un adulto (genitore, maestro, Asino chi non leggecreatura televisiva, amico di famiglia) il quale abbia voglia di far passare la voglia di leggere ai bambini. spero di non diventare mai uno di questi adulti. Nel mio mondo di scrittore i bambini-lettori sono molto importanti. So di averne. E ciò mi rallegra. A loro è dedicata questa piccola istigazione alla lettura.”

Continua a leggere “Asino Chi NON Legge – Stefano Benni”

La parte migliore di me se n’è andata

Non chiedermi di ricordare,

non cercare di farmi capire.

Lasciami riposare, fammi capire che sei con me,

baciami sulla guancia  e tienimi la mano.

Sono confuso ben oltre la tua concezione,

sono triste e sofferente e perso.

Tutto quello che so è che ho bisogno di te,

stai con me a tutti i costi.

Non perdere la pazienza con me,

non imprecare, rimproverarmi o gridarmi.

Non riesco a dirti perché mi comporto così,

non posso essere diverso, anche se ci provo.

Ricorda solo che ho bisogno di te,

che la parte migliore di me se n’è andata.

Ti prego di non evitare di starmi vicino,

amami finché la mia vita se ne va.

(Messaggio di autore anonimo visto sul letto di un uomo malato di Alzheimer)

Poverina…

auto rossaSerata primaverile, saranno le sei e mezza. Mi trovo con la mia auto lungo una via a senso unico in cerca di parcheggio, preceduto da un vistoso SUV bianco e nero che sta evidentemente cercando di fare la stessa cosa, perché procede poco più che a passo d’uomo. A destra e sinistra ci sono parcheggi a “spina di pesce” e ad un certo punto la macchina davanti a me sembra buttarsi sulla destra per infilarsi in un posteggio, ma l’autista si accorge che è Continua a leggere “Poverina…”